Una suggestiva vista su Castel Sant’Angelo ha dato lo spunto al titolo della giornata studio, tenutasi presso la nuova sede di Ieopa in collaborazione con Klinko e Duesettezero.

L’appuntamento ha favorito un proficuo scambio di punti di vista, tra Imprese di Servizi e Stazioni Appaltanti, sul tema delle problematiche che ogni giorno vengono affrontate in merito alle complesse tematiche delle procedure di gara.
Dopo una breve presentazione dei temi e delle finalità dell’incontro da parte di Stefano Cecchini, Fortunato Demofonte, direttore tecnico della Klinko, ha dato il benvenuto alle diverse imprese di pulizia e servizi intervenute con i responsabili degli uffici gara, anticipando anche il tema del nuovo appuntamento in programmazione che tratterà il tema dei CAM (Criteri Ambientali Minimi).
Il dott. Cecchini ha poi aperto la prima fase della giornata di lavoro, sintetizzando le principali novità sul travagliato DDL di recepimento delle tre direttive comunitarie, che andranno a sostituire l’attuale ordinamento in materia di appalti pubblici. A seguito l’intervento dell’avvocato Francesco Caputo, esperto di lungo corso in materia di assistenza legale alle imprese di servizi in fase di gara, che ha concluso la prima parte conducendo i partecipanti all’interno di sentenze e finissime peculiarità della normativa Comunitaria. Tra gli scambi di interventi sul confronto delle normative, condotti da Caputo e Cecchini, si è acceso subito un interessante confronto.

La seconda parte della mattinata si è aperta con un breve passaggio sulle centrali di committenza, grazie al puntuale confronto tra le diverse tipologie previste dal legislatore.
Con la terza sessione di incontro si è passati alla discussione sulla delicata fase della esecuzione del contratto, con puntuale apporto dell’avvocato Caputo, che ha evidenziato finissimi passaggi sulle analogie con i criteri reputazionali che le imprese potranno conquistarsi “sul campo della esecuzione della prestazione”. Il tema è stato poi portato a conclusione da Stefano Cecchini, con spunti tratti dalla sua esperienza diretta come DEC (direttore esecuzione del contratto), condotta attraverso una continua attenzione agli aspetti migliorativi, che sono stati determinanti per l’aggiudicazione di una procedura di gara a favore di un concorrente. Aspetti che troppo spesso vengono dimenticati in fase esecutiva, rischiando di depotenziare l’interesse supremo sul controllo della spesa di risorse pubbliche, nonché la tutela di tutti i soggetti coinvolti nella procedura, come i concorrenti successivamente graduati, i fornitori-partner che hanno speso il proprio know-how a favore della Impresa Affidataria, per la stesura della relazione di gara vincente. Ma non ultimo, hanno concluso i due relatori, quello dell’utente finale, oltremodo coinvolto allorquando si agisce nell’ambito dei servizi a domanda individuale.

Scarica l’articolo in PDF

E’ una iniziativa in collaborazione con:

IEOPA Istituto etico per l’osservazione e la promozione degli appalti www.ieopa.it

KLINKO Sistemi e soluzioni per l’igiene klinko@klinko.it 06.6634.354

DUESETTEZERO Consulenza nel mondo dei servizi duesettezero@gmail.com